I Big Data e l’estetica delle relazioni

Quando pensiamo ai dati, di qualunque natura essi siano, la nostra rappresentazione è per lo più virtuale. Consideriamo i dati come soggetti che attraversano le nostre vite e le nostre relazioni in maniera fluida, le affiancano, le coadiuvano, talvolta le fagocitano. Raramente capita di osservare come la presenza dei nuovi canali di comunicazioni abbia finito per far coincidere i dati sulle relazioni, con le relazioni stesse.

journal_pone__0095978_g001

La mia riflessione completa sui Big Data e l’estetica delle relazioni l’ho scritta per il Centro Studi di Etnografia Digitale e la trovate qui.

condividi questo post

Inserisca un commento

Può utilizzare questo codice HTML:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>